Giostra crudele

Da:”emilianomorelli”>emilianomorelli — Emiliano Morelli [mailto:<a “mailto:emilianomorelli”>emilianomorelli]
Inviato a:mailto:vasodipupettamamma

mercoledì 11 ottobre 2017 01:55
Oggetto: Leonardo su Facebook.

Mi stavo per commuovere, è la prima volta che “in pubblico” fa così, davvero ️❤

Tutto è racchiuso nelle poche parole di una mail di Emi, a me inviata, per condividere insieme lo stupore pieno di amore per gli auguri che suo fratello Leo gli aveva rivolto su Facebook. E nella allegata foto, che è poi il messaggio di buon compleanno di Leonardo.

Un anno fa. Ignorando ciò che un destino bastardo e maledetto ci stava per riservare. Inconcepibile pensiero in quel momento, inimmaginabile, impensabile. Stilettata senza pietà, a vederla con gli occhi di oggi.

E scatta, imprescindibile, il perché. Sterile e senza risposta, ma inevitabile. Perché? Mai risposta ci sarà, a un interrogativo come questo. Ma irrompe, fatale, nei pensieri di chi, come me, viveva e si alimentava del rapporto tra i suoi due figli, unico ai miei occhi, indistruttibile, inalienabile.

Una battuta di Leo, buttata lì ma piena di una crudele verità, vissuta da quel maledetto ventisette aprile. “Mio fratello è figlio unico, dirà ora Emiliano”.

A pensarci, non fa una piega, non è contestabile. Perché la sua assenza bisogna viverla, ed è ciò che opprime e sopprime ogni cosa bella che stava per sbocciare.

Tutto, in una giostra crudele sulla quale siamo saliti, che continua a girare con un moto devastante, che sembra non arrestarsi. Mai.

 

 

Una risposta a “Giostra crudele”

  1. Giornata dura.
    Istituzionalizzazione di una mancanza per noi già troppo chiara.
    La certezza di quello che è stato e l’immaginazione di quello che poteva essere e non sarà.
    Anche io sono tornata indietro di un anno, quando tutto era “normale” , per essere sicura che era tutto vero.
    E ho trovato quella stessa foto, gli auguri di tutti, parenti e amici, Prisca, e soprattutto Emiliano con tutto se stesso.
    Leo non sarà mai figlio unico così come te e Massimiliano continuerete ad avere due figli, io sarò sempre sua zia e per la nonna sarà il primo nipote per sempre.
    Tanti perché nella nostra vita non trovano risposte. Esistono eventi inspiegabili proprio come la nascita e la morte. In mezzo c’è solo il nostro cuore e tutto quello che ci passa dentro. E tutto quello che ci passa davvero ci resta attaccato ed è vita. Come Emi ❤️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.